Miracolo a Milano

La fioritura di una stella alpina su un terrazzino milanese? “Mission impossible”, pensavano (e dicevano) in molti, eppure eccola qua! Il fiore, uno dei quattro, fa capolino tra le foglie dei ravanelli. Un piccolo “miracolo” reso possibile da tanta passione e da un pizzico di fortuna che, si dice, ai principianti non manca mai. Due ingredienti che – tra gli altri – mi sembra

Una stella alpina fa capolino tra i miei ravanelli - Milano, maggio 2011

abbiano caratterizzato anche la prima tornata delle amministrative a Milano, con il clamoroso sorpasso di Pisapia sulla Moratti. Certo, non e’ ancora fatta, ma sono molto soddisfatto di questo primo risultato che rende cosi’ tangibile e vicina la svolta dopo vent’anni di Berlusconi e di centrodestra al governo della città. Vi e’ poi l’intima soddisfazione di vedere eletti con una valanga di voti Alberto Proietti al consiglio circoscrizionale e Patrizia Quartieri in consiglio comunale: un duplice successo politico che contribuira’ a dare più voce a tutti i cittadini di Via Padova e a tutti coloro che da anni si battono per la riqualificazione del Parco Trotter e della sua scuola, cuore pulsante del quartiere. Una Milano diversa e migliore da quella del triciclo De Corato-Moratti-Moioli è possibile: sgonfiamogli definitivamente le gomme e voltiamo pagina.

Paolo Fior
paolo.fior@cronache.org

2 thoughts on “Miracolo a Milano

  1. Matt

    May 29, 2011 at 7:15pm

    Io amo le stelle alpine, soprattutto perché mi ricordano la mia infanzia e le giornate passate sulle mie montagne, a godermi paesaggi mozzafiato e tanta, tanta, Bellezza.

    Staremo a vedere cosa produrrà questo ballottaggio; almeno qualche segnale di vita, questa Italia che non si arrende, l’ha dato. (:

Comments are closed.