Non sembra, ma oggi è primavera

Tulipani a Finalborgo

Tutta questa retorica un tanto al chilo per il 150esimo dell’unità d’Italia s’è capito a cosa porta: a farci violare una volta in più la Costituzione. Inni, bandiere, rulli di tamburi e… oplà, eccoci di nuovo in guerra (anche se con la foglia di fico della risoluzione dell’Onu) come lo siamo in Afghanistan. Un’iniziativa bipartisan rispetto alla quale nessuno osa spiegare ai cittadini come e perché dobbiamo agire e soprattutto a vantaggio di chi. Non abbiamo i soldi per la scuola, non li abbiamo per la ricerca e per la cultura, per l’assistenza agli anziani e per la sanità. Non siamo in grado di garantire un futuro, una prospettiva a milioni di precari, però i soldi per le bombe e i Tornado li troviamo sempre. Cosa è stato tagliato o verrà tagliato per finanziare l’ennesimo inutile massacro, per di più alle porte di casa? Perché non ce lo spiegano – bipartisan – governo e opposizione?


Paolo Fior
paolo.fior@cronache.org

Comments are closed.