La strage delle donne

Un servizio di copertina, un pugno nello stomaco. Sarà per questo che mi piace. Di certo il numero di febbraio de I Siciliani non può lasciare indifferenti. L’occhiello recita “mafia”; il sommario dice così: “Uccise o costrette a uccidersi perché si ribellano ai clan. La loro società le condanna. Spesso, tra i primi aguzzini trovano […]