Una bomba al Trotter

Ieri mattina al Parco Trotter (Milano, Via Padova) sono dovuti intervenire gli artificieri: le educatrici della scuola materna hanno trovato una bomba a mano nel prato dietro al padiglione Tarra. Non si trattava di un giocattolo, ma di un vero e proprio ordigno con la spoletta ancora attaccata. È un fatto gravissimo che desta enorme preoccupazione sia rispetto al luogo (il Trotter è innanzitutto una scuola aperta anche in questi giorni per i

Parco Trotter - il luogo del ritrovamento visto da Via Giacosa

Parco Trotter – il luogo del ritrovamento visto da Via Giacosa

centri estivi, frequentatissimi), sia rispetto al quartiere. Il luogo in cui è stata ritrovata la bomba a mano è un punto di confine tra il parco e la via Giacosa, protetto da inferriate che vengono sistematicamente scavalcate, specie di notte quando il parco è chiuso. Spontaneo chiedersi che genere di traffici – oltre a droga e marchette – si stiano sviluppando in zona e a cura di chi: il ritrovamento di una bomba a mano in un parco scolastico non può essere casuale e solleva interrogativi inquietanti. Nei prossimi giorni ci tornerò sopra in modo più approfondito. (Qui un approfondimento datato 2 luglio)

Paolo Fior
paolo.fior@cronache.org

Comments are closed.