Wonderful Mind alla Ue

"Wonderful Mind"

La decisione odierna dell’Unione Europea di decretare l’embrago totale sul petrolio iraniano (nella foto in home page Catherine Ashton, alto rappresentate per la Politica Estera e di Difesa della Ue) mi ha indotto a rispolverare un’antica e gloriosa tradizione della “casa”: a partire da oggi torna il premio “Wonderful Mind”, assegnato di volta in volta a chi si distingue per inarrivabile lucidità di pensiero. E Bruxelles in effetti ha dato prova di grande sagacia nel trovare il sistema più efficace per scongiurare la tragica eventualità che la nostra economia possa sopravvivere alla crisi del debito: portare stabilmente il prezzo del petrolio ben oltre i 100 dollari al barile! Complimenti vivissimi alle Eccellenze vostre e una menzione speciale al nostro ministro Terzi che ha commentato con queste parole la decisione: “L’effetto del blocco sarà trascurabile, vorrei dire nullo, per l’Italia. Noi riteniamo che l’Italia abbia fonti di approvvigionamento in progressiva differenziazione”.

Paolo Fior
paolo.fior@cronache.org

One thought on “Wonderful Mind alla Ue

Comments are closed.